BF MAGAZINE

Parquet a spina di pesce: il grande ritorno

parquet spina di pesce

Data

In questo articolo ci concentriamo sul grande ritorno dell’utilizzo del parquet  spina di pesce nelle tendenze di interior design. Ma quale scegliere? Parquet spina italiana o spina ungherese? Che differenza c’è?

Il legno rende subito caldo un ambiente: un materiale naturale che richiama nella nostra mente spazi familiari, nidi, protezione, accoglienza. Un rivestimento in legno è eleganza, stile, raffinatezza.
Ma quando si parla di pavimentazioni in legno, non solo si dovrà scegliere a quale essenza affidarsi, in base a caratteristiche estetiche e tecniche, ma anche la tipologia di posa.

Tendenze design parquet a spina di pesce

Il parquet a spina di pesce rievoca in noi antiche e lussuose immagini di palazzi e ville signorili. Vuoi un ambiente che celebri la regalità e il prestigio della Reggia di Versailles? Scegli un pavimento in parquet a spina di pesce.

Ma il parquet non è solo per case classiche, come spesso si pensa.

Le geometrie create dalla posa di un parquet a spina di pesce e l’effetto movimento generato si abbinano perfettamente ad ambienti dal carattere moderno.
E le nuove rivisitazioni delle pavimentazioni a spina di pesce donano profondità agli spazi e rendono più ampi anche gli ambienti con piccole metrature.

Il moderno parquet a spina di pesce

Il fascino senza tempo di questa tipologia di pavimento in legno, è tornato in auge nei pavimenti di tendenza proposti dalle più famose riviste di design.

Se per anni nella posa di parquet a lista di pesce si sono utilizzate listelli stretti e corti, la rivisitazione di questa pavimentazione in chiave moderna preferisce l’uso di listelli più larghi e lunghi che donano all’ambiente un’ allure decisamente moderna e minimal. Accostamenti che rendono gli spazi raffinati e originali.

Chi da anni posa il parquet lo sa. La maestria della posa è fondamentale. Il legno scelto è importante ma sarà la precisione di  posa a  fare la differenza tra la bellezza di un ambiente ad effetto e il disastro assoluto di una pavimentazione posata male.

Differenza tra parquet spina italiana e parquet spina di pesce ungherese (francese)

Tra le differenti geometrie di posa del parquet, le più conosciute sono il parquet a spina di pesce italiana e la spina di pesce ungherese, detta anche alla francese.

La differenza tra una posa e l’altra riguarda la testa dei listelli e la diversa angolazione degli elementi fra loro. In entrambi i casi i listelli hanno tutti la stessa dimensione, ma nella posa a spina di pesce italiana (detta anche spina destra e sinistra) vengono disposti in file parallele a 90° tra loro. Il risultato sarà che la testa di ogni listello combacerà  con il fianco dell’ altro.

I listelli per la posa di un parquet a spina di pesce all’ungherese, invece avranno i lati corti tagliati con inclinazione a 45° o a 60°. Posizionando le teste di due listelli adiacenti si otterrà un angolo retto.

Si tratta di una posa complessa che richiede estrema precisione e manualità da parte del professionista. Chi da anni posa il parquet lo sa: la maestria della posa è fondamentale.

Il legno scelto è importante ma sarà la precisione di posa a fare la differenza tra la bellezza di un ambiente ad effetto e il disastro assoluto di una pavimentazione posata male.

Il parquet posa ungherese è considerato una pavimentazione nobile e prestigiosa. Per capirci, è quello della Reggia di Versailles. Noi solitamente lo consigliamo a chi desidera una casa sofisticata o un loft lussuoso con grandi metrature.

Inoltre, per le geometrie che crea, il risultato in un ambiente con il pavimento a spina ungherese sarà eclettico e quindi andrà bilanciato con abbinamenti minimal.

Direzione di posa parquet spina di pesce

In entrambi i casi, sia per la posa all’italiana che per la posa ungherese, la direzione di posa potrà essere parallela o diagonale rispetto all’ingresso dell’ambiente. Siamo soliti scegliere la posa in diagonale soprattutto quando la pavimentazione riguarda locali piccoli o bui. Questo consiglio regalerà agli spazi un senso di ampiezza.

Fascia a bindello parquet

In alcuni progetti il parquet a lista di pesce è abbinato ad una fascia perimetrale, detta fascia a bindello, che crea una specie di cornice all’ambiente.

In sostanza è una fascia con un disegno geometrico differente rispetto al “tappeto” centrale. A volte si sceglie anche un’essenza o una tonalità del legno differente per enfatizzare l’effetto “cornice”. Questa finitura, usata soprattutto in ambienti ampi, donerà un forte carattere al vostro ambiente.

Con l’augurio che questo articolo abbia fatto un po’ di chiarezza nella scelta del pavimento per la tua casa, i nostri Interior Designer sono a disposizione per consigliarti essenze e posa adatte al tuo ambiente.

Se sei interessato alle ultime tendenze di Interior Design puoi leggere anche:

 

Se stai cercando interior designers per ristrutturare casa che sappiano consigliarti sulle soluzioni più innovative e i trend di interior design, contattaci!

Contattaci

Davanti al nostro ufficio è disponibile un ampio parcheggio gratuito dove poter posteggiare in tranquillità. Venite a trovarci, vi aspettiamo!