BF MAGAZINE

Come scegliere l’illuminazione di casa: gli errori da evitare

scegliere Illuminazione casa

Data

Scegliere l’illuminazione di casa è fondamentale per valorizzare gli spazi, renderli accoglienti e fruibili.
La scelta delle luci non è solo un’esigenza ma è ciò che farà la differenza nei tuoi ambienti.

Illuminare casa non è solo “fare luce” ma significa creare una scenografia luminosa che rispecchi le tue esigenze legate a quello specifico spazio.

In questo articolo parliamo di trucchi ed errori da evitare per non sbagliare quando si sceglie l’illuminazione di casa.

Scegliere illuminazione casa: cosa vuol dire?

Sia che si tratti di una ristrutturazione di casa o di una nuova costruzione, l’illuminazione acquista sempre maggiore importanza, tanto da essere considerata al pari delle scelte dell’arredamento e ad essere progettata insieme agli spazi e alle finiture di muri e soffitti. 

Progettare l’illuminazione di casa insieme al taglio degli spazi e all’arredo significa riuscire anche ad ottimizzare l’impianto elettrico e risparmiare in termini energetici e goderti atmosfere piacevoli e rilassanti.

L’illuminazione di casa non è più il semplice posizionamento di un lampadario e qualche applique qua e là. Oggi ci sono infinite soluzioni che vengono pensate insieme all’arredamento per rendere la luce un tutt’uno con l’ambiente.

Non si tratta solo di scegliere secondo il proprio gusto un corpo illuminante anziché un’altro, si parte dall’atmosfera che si vorrà creare in quella stanza. Nella progettazione illuminotecnica non si tiene conto solo della “quantità di luce” che uno spazio necessita ma si sviluppa un progetto affinché metta in risalto un dettaglio, una zona precisa o anche un solo punto.

Scegliere l’illuminazione casa: vastità di opzioni

Esistono svariati tipi di illuminazione, varie tipologie di corpi e un’infinità di scelte per ogni gusto e per ogni budget.

Ma quando la scelta è così ampia è facile cadere nell’errore. Ecco perché i consigli di professionisti dell’illuminazione come noi possono essere preziosi nel guidare la scelta.

Affidarsi all’illuminotecnico per l’ illuminazione di casa

L’errore più comune nell’illuminare una casa è farsi consigliare della figura professionale sbagliata.

Quando si pensa alla luce, nei casi più comuni si pensa all’elettricità e quindi ci si rivolge all’elettricista di fiducia. In realtà, nonostante gli elettricisti siano validi professionisti che svolgono con dedizione il loro lavoro, non necessariamente hanno la preparazione tecnica che occorre per realizzare un progetto di illuminazione. Pochi sono gli elettricisti che hanno una conoscenza approfondita di fisica della luce, di ottica, di design e di architettura di interni.

La figura di riferimento per illuminare casa è il progettista illuminotecnico, professionista che sa realizzare un’impianto di illuminazione performante e in grado di interpretare la esigenze del cliente per trasformarle in scenografie di luce.

L’illuminotecnico conosce le tecnologie luminose in commercio e la loro interazione con la materia che rifletterà la luce. Sarà l’illuminotecnico che poi si confronterà con l’elettricista per la realizzazione del suo progetto.

Cosa tenere in considerazione per illuminare casa: le basi

  • Scegliere tipologie di illuminazioni funzionali
  • Prediligere luci a risparmio energetico
  • Tener conto della destinazione di uso di ogni stanza, delle dimensioni, dei colori e delle finiture dei muri, dell’arredamento che ci sarà in quello spazio
  • Non risparmiare sulla qualità delle luci
  • Progettare l’illuminazione nei minimi particolari: meglio avere qualche presa in più piuttosto che essere costretti ad usare prolunghe e doppie prese rischiando di avere fili di troppo in giro per la casa.

Gli errori comuni da evitare

  • Abat jour in camera da letto: sono comode e belle. Siamo abituati a vederle su tutti i comodini soprattutto quando si è abituati a leggere a letto, ma in realtà la loro luce diffusa non favorisce il riposo degli occhi. Meglio optare per un punto luce posizionato sulla testiera del letto
  • Armadi bui: molte volte ci capita di trovare case dove l’armadio non è illuminato ma illuminare questo arredo consente di trovare immediatamente ciò che serve. Fortunatamente gli armadi di ultima generazione prevedono una luce interna e l’illuminazione è già predisposta. In altri casi invece si può aggiungere in un secondo momento con l’utilizzo di microswitch collegati alle cerniere delle ante che si attivano direttamente con l’apertura  dell’armadio stesso.
  • Angolo tv buio: si è abituati a guardare la tv al buio ma questa è una pessima abitudine per salvaguardare la vostra vista è sempre meglio posizionare una fonte di luce accanto allo schermo.
  • Quadri e mensole: questi accessori che impreziosiscono la tua casa vanno valorizzati con un’opportuna illuminazione. Spesso questi elementi fanno la differenza nel creare l’atmosfera di un’ambiente.
  • Scegliere una sola fonte di illuminazione per tutto l’ambiente. Ogni spazio ha angoli da valorizzare quindi è meglio evitare il classico lampadario a centro stanza che illumina indistintamente in modo uguale tutta la stanza, meglio optare con giochi di luce che creano situazioni differenti.
  • Non prevedere il dimmer che permette di dosare la luce. Con un semplice dimmer potrai creare atmosfere differenti in base al tuo stato d’animo e all’atmosfera che vorrai avere.
  • Posizionare gli interruttori in posizioni poco comode e non a portata di mano. La posizione degli interruttori dovrebbe essere pensata in fase di progettazione della casa, tenendo in considerazione la posizione dell’arredo.

Trucchi indispensabili per l’illuminazione di casa

  • Non risparmiare sulle tecnologie luminose ma guardale come l’opportunità di risparmiare fin da subito sulla bolletta. Lampade ad incandescenza o alogene sono il passato quindi scegli altre tecnologie a risparmio energetico come fluorescenza, neon o meglio ancora illuminazione LED. Anche se i costi inizialmente sono più elevati, verranno subito ripagati del risparmio in bolletta.
    Fatti consigliare dai nostri esperti per scegliere potenza, ottica, emissione luminosa, etc…
  • Rendi l’impianto flessibile e dinamico: la luce deve muoversi, variare e comunicare in base alle tue esigenze del momento. Questo è indispensabile sopratutto in questo momento storico dove in uno spazio sono concentrati più ambienti con ruoli differenti, come negli open space e nei loft.

Perchè hai bisogno di un professionista per l’illuminazione di casa

Scegliere un professionista illuminotecnico e dell’interior design  garantisce la riuscita dell’illuminazione perfetta della tua casa.

Scelte che a volte potrebbero sembrare banali, in realtà senza l’aiuto di un professionista, potrebbero inficiare sull’atmosfera immaginata e sulla spesa da sostenere.

Se devi illuminare la tua casa senza fare errori,  ti occorre avere ben chiaro le caratteristiche strutturali ed architettoniche dell’abitazione in modo da conoscere  la suddivisione degli spazi, le atmosfere che si vorranno creare, colori e rivestimenti delle stanze.

Con il nostro supporto sarà più facile raggiungere il risultato sperato per valorizzare i tuoi spazi.

Contattaci per una consulenza, sapremo illuminare al tua casa rendendola unica!

Contattaci

Davanti al nostro ufficio è disponibile un ampio parcheggio gratuito dove poter posteggiare in tranquillità. Venite a trovarci, vi aspettiamo!